Visita guidata all’Antica Farmacia il convento e la chiesa di Sant’Anna a Genova

Il 21 Giugno la nostra socia Claudia Sirito, amministratrice di diverse gallerie super channel grazie all’invito di @igersgenova, @thehub_genova, @genovamorethanthis ha partecipato insieme ad un gruppo di fotografi alla visita guidata da Frate Ezio (anima della farmacia) e dall’architetto Silvia Piacentini, grafica e studiosa di storia dell’arte, che  l’hanno condotta nei meandri e labirinti di questo bellissimo convento e soprattutto fatto respirare questi ambienti fuori dal tempo.

 

Segue il suo reportage:
La visita è cominciata dal roseto ed è proseguita (al di fuori degli schemi delle normali visite guidate) attraverso la clausura del convento grazie ad una speciale licenza che era stata concessa al gruppo dal Priore.
Ambienti molto ben conservati, austeri ma assolutamente non lugubri voluti dal nobile genovese Niccolò Doria che in un viaggio in Spagna conobbe Santa Teresa d’Avila, si convertì e dopo avere preso i voti, contribuì alla fondazione del primo convento al di fuori di quella nazione dei Carmelitani Scalzi, così definiti per l’impegno dedicato al ritorno ad una vita più semplice e aderente agli insegnamenti di Cristo voluto dalla Santa fondatrice.
Il ritratto di Fra Niccolò Doria è il primo di quelli esposti nel corridoio dei ritratti dove si può notare la presenza di quasi tutte le famiglie nobiliari genovesi in genere rappresentate dai secondo o terzogeniti che erano indirizzati alla carriera ecclesiastica, in quanto non portatori del diritto di primogenitura.
Molto belli e rigogliosi oltre al già ricordato roseto i chiostri e gli orti di cui il convento dispone e dove vengono in parte coltivati gli ingredienti dei medicamenti per cui la farmacia è famosa in tutta Italia.

Un vero gioiello è l’antica Biblioteca con testi del ‘600 e successivi, molti non a stampa e di cui si possono ammirare soltanto le copertine in quanto la loro apertura ne provocherebbe la distruzione; tra i libri di cui si può ammirare qualche pagina toccata dai responsabili della visita una Bibbia in sei lingue e una Divina Commedia con immagini originali. Sempre in biblioteca è conservata una lettera autografa della Santa fondatrice dei Carmelitani vero cimelio così come tale viene considerato uno dei due quadri esistenti in cui Santa Teresa D’Avila è stata ritratta da viva.

Molto bella la vista su Genova che abbiamo potuto ammirare dalla Sala delle Travi con panorama mozzafiato sulla città e il porto.

“Noi prepariamo i rimedi, Dio ci dà la salute” è il motto della farmacia come ci dice la foto in apertura; l’Antica Farmacia di Sant’Anna dei frati Carmelitani Scalzi risale al 1650 e si trova in un’ala del Convento. È un piccolo gioiello incastonato da una boiserie in noce nella quale sono esposti i rimedi, che sono pensati per aiutare a risolvere il malessere e che i religiosi ottengono in attrezzati laboratori con criteri moderni ma con formule magistrali che hanno secoli di vita. E’ inoltre possibile avere incontri personalizzati con Frate Ezio per informazioni, notizie e colloqui al fine di trovare la propria personale via alla guarigione. Per maggiori info è possibile consultare il sito internet www.erboristeriadeifrati.it ed l’Antica Farmacia è inoltre presente sui principali social Facebook, Instagram e Twitter.

Per finire una visita alla Chiesa di Sant’Anna che è molto suggestiva ed è un bellissimo esempio di Barocco genovese del XVI secolo che si affaccia sull’omonima piazza molto raccolta e silenziosa contornata dalla frescura di bellissimi alberi. Al suo interno opere del Fiasella, un organo a canne originale utilizzato per importanti concerti per le specifiche acustiche e un particolare Presepe napoletano-genovese dono recente di un’artista genovese.
A mio parere la visita è assolutamente consigliata.

Claudia Sirito

24 Hour Project

Molti soci di Super Channel hanno aderito al progetto 24 ore. Seguici su Instagram!

COSA FA IL 24 HOUR PROJECT

Collegano fotografi emergenti, aspiranti fotogiornalisti e narratori visivi di ogni città del mondo per documentare l’umanità e fare la differenza sensibilizzando sulle questioni globali e responsabilizzando le ONG.

I fotografi si uniscono gratuitamente da tutte le città del mondo

Documentano l’umanità e narrano le loro storie come partecipanti scattano, modificano e condividono i loro scatti.

PER UNA CAUSA SOCIALE

24 Hour Project si concentra su questioni globali e contribuisce ad aumentare la consapevolezza mentre ogni partecipante agisce

FARE LA DIFFERENZA

Diamo potere alle ONG e ricevono più visibilità, donazioni e una voce più forte.

Per maggiori informazioni: http://www.24hourproject.org/

Passeggiata Fotografica a San Gregorio Armeno (Na)

San Gregorio Armeno è una strada del centro storico di Napoli, celebre turisticamente per le botteghe artigiane di presepi, una sorta di vero e proprio “monumento” nazionale che richiama ogni anno tantissimi turisti.

“La tradizione presepiale di san Gregorio Armeno ha un’origine remota: nella strada in epoca classica esisteva un tempio dedicato a Cerere, alla quale i cittadini offrivano come ex voto delle piccole statuine di terracotta, fabbricate nelle botteghe vicine. La nascita del presepe napoletano è naturalmente molto più tarda e risale alla fine del Settecento.

Oggi via San Gregorio Armeno è nota in tutto il mondo come il centro espositivo delle botteghe artigianali qui ubicate che ormai tutto l’anno realizzano statuine per i presepi, sia canoniche che originali (solitamente ogni anno gli artigiani più eccentrici realizzano statuine con fattezze di personaggi di stringente attualità che magari si sono distinti in positivo o in negativo durante l’anno).

Le esposizioni vere e proprie cominciano nel periodo attorno alle festività natalizie, solitamente dagli inizi di novembre al 6 gennaio.” (fonte Wikipedia)

Noi di Superchannel abbiamo organizzato una passeggiata fotografica partendo da Piazza Dante, passando per via dei Tribunali fino ad arrivare nel cuore di San Gregorio Armeno, tra le botteghe artigiane che circondano questa zona caratteristica.

 

All’attività hanno partecipato:

  • @marcosessa80 (Founder di SuperChannelHub)
  • @jerryr81 (admin di Super Bnw Channel)
  • @pakodellas (admin di Super Lego Channel e co-admin di Super World Channel e Super Portrait Channel)