2018 LA SUPERBA A PRIMAVERA

Euroflora, Rolli Days e altro ancora

Una primavera 2018 tutta da vivere a Genova con eventi di spicco tra cui primeggia sicuramente il ritorno di Euroflora che dopo le edizioni alla Fiera del mare (dal 1966 al 2011) per la prima volta nel 2018 si svolgerà nel nuovo allestimento dei Parchi di Nervi  (dal 21 aprile al 6 maggio 2018).

La location prescelta è il più grande parco urbano sul mare del Mediterraneo: un complesso storico-ambientale di ispirazione romantica dal valore inestimabile dove la tipica flora mediterranea si unisce a piante esotiche e tropicali (http://www.parchidinervi.it/).

Euroflora è un’importante esposizione internazionale con espositori provenienti da tutto il mondo la cui prima edizione risale al 1966 e quella di quest’anno sarà l’undicesima volta di Genova capitale delle  “floralies europee“.

L’edizione 2018, con 86 mila metri quadrati di superficie e 5 chilometri di percorsi che si sviluppano tra giardini e ville storiche affacciati sul mare, proporrà ai visitatori un’esperienza unica. L’acqua, la terra, l’aria ed il fuoco sono gli elementi rappresentati nei quattro quadri da scoprire uno dopo l’altro lungo il percorso principale di visita, in un crescendo di stupore. Red Wave – Fuoco sarà il primo quadro, una distesa di fiori rossi, lingue di fuoco, in cui immergersi in un percorso avvolgente, Wild Horses – Terra sarà il secondo, cavalli giganteschi al galoppo sul prato davanti a villa Grimaldi nei pressi delle scuderie storiche, sculture vegetali realizzate con la tecnica della mosaicoltura. Il terzo quadro, Lago delle ninfee – Acqua, sarà uno specchio d’acqua perfettamente rotondo, ritagliato nel prato, su cui galleggiano tremolanti al vento ninfee bianche e rosa. L’ultimo, Soffio del vento – Aria, sarà una grande scenografia tridimensionale che utilizza il principio dell’anamorfosi: la struttura si rivela man mano che ci si avvicina, per palesarsi nella sua interezza da una determinata angolazione panoramica (https://www.euroflora2018.it/evento/ ).

Tra gli eventi più importanti di questo 2018, occorre ricordare l’edizione primaverile dei Rolli Days (19 e 20 maggio 2018): un viaggio negli splendori della Genova rinascimentale e barocca, alla scoperta delle sontuose residenze volute dall’aristocrazia genovese per dimostrare la propria raffinatezza, eleganza e ricchezza. Decine di splendidi palazzi, amati da Rubens, che dal 2006 sono Patrimonio dell’Umanità UNESCO  (http://www.visitgenoa.it/evento/rolli-days-maggio-2018).

Vanno  inoltre ricordate le mostre in corso, in particolare quella su Picasso  a Palazzo Ducale (http://www.visitgenoa.it/eventi/mostre).

E pensare che fino a pochi decenni fa (alla fine degli anni ’80 in cui io, rivierasca di Ponente, cominciai a lavorarci) la sua bellezza schiva era difficile da riconoscere e soprattutto Genova non apparteneva ai circuiti turistici e da questo punto di vista veniva ricordata solo perché era vicina a Portofino e alle Cinque Terre.

Furono  le celebrazioni per il Cinquecentenario della scoperta dell’ America (1992) con il restyling urbano e del waterfront  voluto dall’Architetto Renzo Piano a fare riemergere la unicità urbanistica e storica di quella che fino ad allora era ricordata come uno dei vertici del Triangolo Industriale e porto tra i più importanti del Mediterraneo.

A completare il lancio turistico della città contribuì il 2004 anno in cui Genova fu proclamata Capitale Europea della Cultura e da allora il Porto Antico, il Centro Storico e i Palazzi sono meta turistica di richiamo crescente all’interno dei circuiti nazionali e internazionali, anche per la presenza di importanti eventi culturali ad essi legati, che hanno portato a iniziare la scoperta della Liguria da Genova e non soltanto passarci per prendere un traghetto o iniziare una crociera.

Per saperne di più http://www.visitgenoa.it/

                                                                                                                                                                   Claudia Sirito
@noli62_bnw